EventiProgetti EUTop news

Progetto europeo EUVECA: primo incontro con gli stakeholder locali

9 Febbraio 2023 By

Nei giorni scorsi presso la Fondazione Franco Demarchi di Trento

EUVECA è una piattaforma europea che mira all’eccellenza della formazione universitaria, continua e professionale dei sanitari. Il progetto europeo era stato approvato dalla Giunta provinciale la scorsa estate con l’obiettivo di promuovere la formazione e la possibilità di scambio di buone pratiche con gli altri Paesi. Il budget complessivo vedeva un finanziamento europeo totale di 3.557.775 euro, di cui 371.860 euro per il sistema trentino suddivisi in 209.420 per la Provincia autonoma di Trento e 162.440 euro per la Fondazione Bruno Kessler. Nei giorni scorsi la Fondazione Franco Demarchi ha ospitato il primo incontro dedicato agli stakeholder nell’ambito di formazione nel settore socio-sanitario. L’evento era promosso dai due partner locali del progetto, il Dipartimento Salute e politiche sociali con l’Ufficio Innovazione e ricerca competente in materia di gestione di progetti europei e l’Unità di Missione semplice Personale del Servizio sanitario provinciale formazione e rapporti con le Università, e dall’Ufficio formazione della Provincia competente in materia di formazione universitaria, continua e professionale, in collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler con il Centro Digital Health & Wellbeing, Unità di ricerca in sanità digitale.

Il progetto europeo EUVECA tratta di formazione sanitaria, e propone di offrire conoscenze e competenze orientate al futuro per il personale sanitario: come le capacità di comunicazione, di coinvolgimento dei pazienti, di collaborazione interdisciplinare e intersettoriale, le competenze multidisciplinari, le competenze digitali e le capacità di innovazione. L’obiettivo è quello di garantire il coordinamento, l’adattamento, l’innovazione e la convergenza all’interno degli ecosistemi regionali e provinciali di formazione sanitaria, nonché promuovere la mobilità europea e la collaborazione tra professionisti sanitari e studenti delle regioni partecipanti.

La Provincia autonoma di Trento, insieme a 18 partner provenienti da otto paesi europei, guidati dalla Danimarca del Sud, dovrà formare un consorzio per creare sette centri regionali di eccellenza professionale nell’assistenza sanitaria; a loro volta i sette hub regionali si collegheranno a una piattaforma europea; per l’Italia l’hub si svilupperà appunto a Trento. 
Nel corso dell’incontro che si è tenuto presso la Fondazione Demarchi è stato raccolto l’entusiasmo e la manifestazione d’interesse da parte di tutti i presenti per la costituzione di questo Hub for Educational Excellence in Health Care, che si interfaccerà con il portale della formazione continua www.ecmtrento.it. Erano presenti, accanto ai referenti e ai responsabili scientifici del progetto di Provincia e FBK, tutti i rappresentanti degli Ordini delle professioni sanitarie e sociali, i provider ECM, i direttori del corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, della Scuola di Medicina Generale, del Polo delle professioni sanitarie e di Trentino School of Management, nonché il coordinatore di TrentinoSalute4.0 e il referente di ProMIS.

Come evidenziato dall’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana: “La formazione e la possibilità di scambio di buone pratiche con gli altri Paesi rappresentano opportunità e stimolo per il miglioramento del nostro sistema sanitario e strumento necessario per l’erogazione delle prestazioni sanitarie conformi alle più moderne conoscenze scientifiche e tecnologiche. L’iniziativa contribuisce all’agenda europea delle competenze incentrata sulle competenze digitali e verdi che integrano le cosiddette ‘competenze del 21° secolo’, come il problem solving, il lavoro di squadra, il pensiero analitico e critico”.

Fonte: Ufficio Stampa PAT



About the Author

Marzia Lucianer: Marzia Lucianer, giornalista scientifica, responsabile Press Office and Digital Communication di TrentinoSalute4.0